Comunicato di pubblica resistenza al DDL intercettazioni

Gentile Onorevole Presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi, in questi giorni, in queste ore, il Parlamento della Repubblica Italiana è impegnato in una corsa contro il tempo per una più che rapida approvazione del disegno di legge firmato dall'Onorevole Ministro della Giustizia Angelino Alfano e noto come "ddl intercettazioni".

Il provvedimento rappresenta una delle più drastiche limitazioni al potere d'indagine che compete ai magistrati inquirenti del nostro paese e, al contempo, la più dura, feroce e devastante limitazione al diritto costituzionale di informazione; il diritto di farla e il diritto di riceverla.

Il progetto di legge, per mezzo dei suoi punti fondanti, impedisce il racconto giornalistico su fatti giudiziari di pubblico dominio e privi di segreto, stabilisce pene detentive e pecuniarie pesantissime verso chiunque osi divulgare verità giudiziarie, introduce nuovi obblighi di rettifica per i blog minandone la sopravvivenza, trasforma in crimine il diritto dei cittadini vittime di crimini di raccogliere prove audio e video a dimostrazione del reato e stabilisce odiose discriminazioni tra forme di giornalismo, all'interno di una drammatica limitazione del diritto ad effettuare inchieste giornalistiche.

Il diritto all'informazione nelle sue forme più elementari, il principio di legalità e la ricerca della giustizia vengono totalmente smantellati da tale provvedimento.

Pertanto questo sito internet dichiara sin da adesso che, per imprescindibili motivi etici e in ragione della difesa del diritto alla libertà di parola e di stampa, solennemente sancito dalla Costituzione italiana e dalle leggi vigenti, in caso di approvazione in via definitiva e di conversione in legge, non potrà attenersi in alcun modo alle norme che compongono il disegno di legge sulle intercettazioni.

Questo sito si dichiara altresì .. per imprescindibili motivi sia etici che politici .. deberlusconizzato .. demontizzato .. degrillizzato

mercoledì 27 febbraio 2013

Il problema dei Popoli aderenti alla ".. UE .." è uguale per Tutti Noi .. Uniamoci !!


Il terzo caso di interruzione di gravidanza per gravi malformazioni congenite

 Nell’ultimo anno abbiamo denunciato (da soli)  i gravissimi episodi sanitari che stanno verificandosi intorno alla discarica di Albano.

Nei primi mesi del 2012 due coppie di giovani che abitano a Roncigliano, vicino la discarica, hanno dovuto interrompere la gravidanza entro il sesto mese a seguito di diagnosi prenatale di gravi malformazioni congenite.

Purtroppo dobbiamo dare una bruttissima notizia:  
all’inizio del 2013 si è verificato il terzo caso di interruzione di gravidanza entro il sesto mese  per gravi malformazioni congenite.

Come evidenziato dallo studio epidemiologico sugli effetti delle discariche in Campania (“Trattamento dei rifiuti in Campania: impatto sulla salute umana. Messa a punto di indicatori sintetici di pericolosità e di esposizione ai rifiuti”), predisposto dall'Istituto Superiore di Sanità, dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, l’elevata incidenza di malformazioni congenite è un preciso indicatore di presenza di rifiuti tossici e nocivi altamente inquinanti.

Qualificati esperti di onco-ematologia ci hanno assicurato che è possibile dedurre dal tipo di malformazione congenita il tipo di rifiuto tossico e nocivo presente nella discarica.

Costringere 2.381 persone (uomini e donne, anziani e … 313 bambini) a vivere entro il raggio di un chilometro dalla discarica di Albano è una decisione criminale, soprattutto perché la legge regionale del 2002 prevede per le discariche una distanza minima di 1.000 metri dalle abitazioni.

Le donne subiscono in modo particolare questa pesante violenza!!!

Infatti, dallo studio epidemiologico sugli effetti della discarica di Albano, predisposto dalla USL RM-E, emerge che la discarica di Albano provoca anche un aumento della mortalità femminile del 20%.

Cosa fare di fronte a questi gravissimi problemi sanitari?

Quali iniziative intende prendere il Sindaco di Albano, Nicola Marini, massima autorità sanitaria del Comune a difesa degli abitanti del territorio, dopo che ha nascosto per mesi ai cittadini e ai comitati le autorizzazioni regionali del VII invaso della discarica, facendo scadere i tempi per il ricorso al TAR?

Quali iniziative intende prendere l'ex Assessore Regionale all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Marco Mattei, che come ex-Sindaco del Comune di Albano Laziale si è qualificato per la sua richiesta alla Regione Lazio “dell’inceneritore più grande del mondo”, come ama definirlo il signor Cerroni?

Di fronte a questi episodi sanitari gravissimi è doveroso richiedere la chiusura immediata della discarica di Albano e la predisposizione di un serio e completo studio epidemiologico, coinvolgendo l'Istituto Superiore di Sanità, l’Organizzazione Mondiale della Sanità e il Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Dopo elezioni ..

perchè tanta meraviglia con i risultati elettorali ?
 ora avete capito che se votare ci permetteva di cambiare le cose, 
non ce lo facevano fare!! 

gli serve che le persone pensino che a votarli siano stati loro ..
se votano da soli

SOLO LA LOTTA PUO' CAMBIARE LE COSE
SOLO LA LOTTA PAGA!!!!

Se il voto cambiasse qualcosa, lo farebbero illegale!
"..  Grande è il Disordine sotto il cielo .. la situazione è quindi Eccellente  .."

Essendo ormai alle battute finali dello spoglio delle schede e l'eco del boom si fa assordante possiamo leggere quanto è avvenuto in queste elezioni. Niente di più semplice per una volta: il Movimento 5 stelle primo partito in Italia, Berlusconi che rimonta e ancora una volta il Pd si conferma il Partito del Disastro. Aggiungendo come non pervenuto il risultato di Rivoluzione Civile ecco presentato il quadro odierno delle istituzioni italiane: ingovernabilità manifesta.
Tutto quello che a suon di Scillipoti erano riusciti a nascondere sotto il tappeto ecco uscire con il botto, anzi il boom di Grillo che in un colpo solo si porta oltre il 25%.  E lo fa non con le solite letture da salotto tv, cioè con il voto di protesta, raccogliendo i voti dell'indignazione della destra e leghista, ma togliendo voti al centro sinistra e alla sinistra, che nel M5s ha riconosciuto il cambiamento, o almeno la scossa nuova rispetto alle minestre riscaldate.

Il plauso va agli smacchiatori di giaguari che sicuri della vittoria a mani basse, con l'aiuto supino di Sel, non ce l'hanno fatta neanche questa volta, rasentando il ridicolo e parafrasando la campagna elettorale con il faccione di Bersani

l'Italia Giusta vi ha girato le spalle e quella che convintamente non ha votato ( con un'ottima performance percentuale) vi sputa ancora una volta in mezzo agli occhi!

Altro dato da analizzare è quello relativo all'esperienza Monti-Casini-Fini...lasciate perdere! L'austerity del super Mario non ha fatto presa su nessuno, Casini e Fini per l'imbarazzante risultato personale dovrebbero invece nascondersi da qualche parte e tacere per un pò.

Il Caimano invece è quello che ancora una volta l'ha spuntata,
a suon di promesse e presenze tv ha trovato ancora gli italiani disposti a dargli fiducia, ma del resto in un circo come questo è giusto che anche Silvio resusciti.

Cosa sarà ora il teatrino della politica lo vedremo a breve, elezioni anticipate(difficle il M5s potrebbe superare il 35%...), governi di pezza e golpe tecnici con la presenza dei 5 stelle dovrebbero essere esclusi ma chissà ... le vie delle istituzioni sono infinite.

Dal canto nostro, dalla nostra postazione privilegiata, quella della piazza che si barrica se necessario,  non possiamo che dirci soddisfatti, e se grande è la confusione sotto il cielo...



Piccola postilla NOTAV: potrebbe darsi che visti i pochi voti al Pd, il futuro senatore Esposito rimarrà a piedi...è in Valle già si festeggia!
(agg 26/2 Esposito è passato per il rotto della cuffia grazie a quelli del voto utile...massì già ci mancava)
+'militant
 
http://www.infoaut.org/

wooow .. .. .. ariecchime accà !!

Finalmente ho nuovamente l' Adsl che funge 
dopo un lungo mese di Assenza e .. 
giusto in Tempo per coondividere le


Lotte e le iniziative in atto e le future prossime convocate dal Coordinamento NO-INC di Albano 

alle quali è chiamata alla Partecipazione Attiva di
TUTTA la CITTADINANZA dei CASTELLI ROMANI

e .. 
In quanto Solo
 
la  LOTTA  PAGA  .. .. ..  VINCIAMO  NOI  .. .. ..  
NUN  JE  LO  FAMO  FA' !
 
 



lunedì 11 febbraio 2013

ECO 16: NUOVA DENUNCIA DEL NO INC

ECO 16: NUOVA DENUNCIA DEL NO INC: Riceviamo e pubblichiamo il COMUNICATO del NO INC relativo alla denuncia penale nei confronti dei nuovi dirigenti dell’Area rifiuti della...

domenica 10 febbraio 2013

ECO 16: Albano Laziale, Decreto Clini: Accolta la sospensi...

ECO 16: Albano Laziale, Decreto Clini: Accolta la sospensi...: Il Tar del Lazio sospende gli effetti del decreto Clini  con effetto immediato (e fino alla prossima udienza del 6 giugno),  eppure gli au...